Santo Versace, il 2 gennaio compie 75 anni

Scopriamo la storia dell'imprenditore e politico italiano, fratello maggiore di Gianni e Donatella Versace.

“Per noi reinventarsi è un qualcosa di quotidiano. Saremo capaci di farlo anche stavolta e di affrontare al meglio questo momento. Ne abbiamo affrontate tante di crisi, supereremo anche questa che è molto più pesante di tutte le altre”. Parola di Santo Versace, che il 2 gennaio compie 75 anni. E in occasione del suo compleanno ripercorriamo la vita del fratello maggiore di Gianni e Donatella Versace

 

LA VITA DI SANTO VERSACE

 

Nato il 2 gennaio 1945 in quel di Reggio Calabria, la madre fa la sarta e il padre vende carbone vegetale. Fin da giovane inizia a interessarsi alla politica e si avvicina al Partito Socialista Italiano. Nel 1968 consegue la Laurea in Economia e Commercio e successivamente, dopo essere stato chiamato per il servizio militare e aver presentato la domanda per diventare ufficiale, viene nominato ufficiale di cavalleria. Ma la sua strada sarà un’altra. Così si toglie la divisa, insegna alle scuole superiori e apre anche uno studio di commercialista, senza dimenticare di aiutare il fratello Gianni che ha appena iniziato a lavorare nella monda. Santo gestisce i primi contratti del fratello e lo aiuta a creare la collezione Florentine Flowers. I due continuano a lavorare fianco a fianco anche nel 1976, quando Santo si trasferisce a Milano e diventa presidente della neonata società Gianni Versace SPA. Nel luglio 1997 una tragedia sconvolge la famiglia Versace: Gianni viene assassinato a pochi passi dalla sua villa di Miami Beach. 

 

L'OMICIDIO VERSACE: GUARDA IL DOCUMENTARIO 

 

Nel 1998 Santo Versace entra con decisione nel mondo del basket italiano, sport che ha sempre amato. Diventa azionista della Viola Reggio Calabria e nel frattempo ricopre anche l’incarico di presidente della Camera Nazionale della Moda Italia. Nel 2008, candidato in Calabria per la lista del Popolo della Libertà, viene eletto alla Camera dei Deputati. Entrato a far parte della X Commissione, presenta diverse proposte di legge e chiede che venga istituita una Commissione parlamentare di inchiesta riguardante l'affondamento di navi con carichi di rifiuti radioattivi o tossici nei pressi delle coste italiane. Dà inoltre il nome, insieme a Massimo Calearo del PD e Marco Reguzzoni della Lega, alla Legge che si pone l’obiettivo di tutelare il Made in Italy nei settori dell'arredamento, dell'abbigliamento e del tessile. Lascia il Popolo della Libertà nel 2011 per poi entrare nel Gruppo Misto. Tre anni più tardi, nel 2014, ecco l’elezione a presidente dell'Assemblea Nazionale di Fare per Fermare il Declino. A dicembre dello stesso anno si sposa con l’avvocato Francesca De Stefano. 

 

***  

 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

Che ne sarà? Moda, influencer, futuro. Risponde Santo Versace

I più visti su Real Time Discovery+