GettyImages-1231037780

La storia di San Valentino: ecco perché si festeggia

Il 14 febbraio è San Valentino, la festa dedicata agli innamorati. Ma quali sono le origini di questa ricorrenza?

Perché il 14 febbraio è San Valentino? E perché è considerato il giorno degli innamorati? Partiamo dall’inizio. La festività prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni (patrono e vescovo della città umbra), ucciso a 97 anni proprio il 14 febbraio del 273 d. C., decapitato da un soldato romano durante il regno dell’imperatore Aureliano. La ricorrenza è stata istituita da Papa Gelasio I nel 496 d.C. per sostituirne una pagana, i Lupercalia, che si celebravano il 15 febbraio e durante i quali le persone offrivano riti al dio della fertilità Luperco. L’apice di questa festività si raggiungeva nel momento in cui le matrone romane, con delle viscere di un cane sacrificato, si facevano volontariamente frustare da alcuni giovani nudi devoti al fauno Luperco. La tradizione narra che si sottoponessero a questo rituale anche donne incinta, convinte che le frustate facessero bene al nascituro. I nomi delle donne venivano poi inseriti in un’anfora e sorteggiati per creare delle coppie a caso che dovevano dedicarsi a pratiche sessuali durante tutto il festival.

 

LA STORIA DI SAN VALENTINO

 

Una simile ricorrenza non si sposava neanche lontanamente con la morale della Chiesa e con l’idea di amore dei cristiani. E così Papa Gelasio I decise di anticipare la festa al 14 febbraio, anniversario della morte di San Valentino, trasformandola radicalmente. Da quel momento la festività ha iniziato a diffondersi a macchia d’olio in tutta Europa grazie ai monaci benedettini, custodi della basilica dedicata al santo nella città di Terni. Ancora oggi c’è però un alone di mistero sul perché San Valentino sia diventato il patrono degli innamorati. L’ipotesi più accreditata va ricercata nel suo martirio. Sì, perché sembra che l’allora vescovo di Terni sia stata decapitato da un soldato romano per aver celebrato il matrimonio tra Sabino, legionario romano pagano, e Serapia, una donna cristiana gravemente malata. La leggenda narra che la cerimonia si svolse in fretta e i due sposi morirono insieme mentre ricevevano la benedizione di Valentino. Un'altra leggenda racconta invece che Valentino avrebbe donato un’ingente somma di denaro a una ragazza povera, mettendola così nelle condizioni di sposarsi, e da quel momento sarebbe stato considerato il Santo degli innamorati. 

 

MATRIMONIO A PRIMA VISTA ITALIA: GUARDA TUTTE LE PUNTATE SU DISCOVERY+ 

 

Il concetto di “festa” legato a San Valentino risale invece con ogni probabilità al Medioevo. In quel tempo, soprattutto in Francia e Gran Bretagna, si credeva che il 14 febbraio fosse il giorno di inizio dell'accoppiamento degli uccelli. C’è chi crede invece che il merito (o la colpa, dipende dai punti di vista) sia tutto del poeta inglese Geoffrey Chaucer che nell’opera “Parlamento degli Uccelli" associa la festività di San Valentino al fidanzamento di Riccardo II d'Inghilterra con Anna di Boemia. Poi fu Shakespeare, nell’Amleto, a spiegare come le giovani donne non sposate si affacciassero alla finestra nel mese di febbraio per cercare il loro futuro marito. Insomma, l’aspetto religioso è venuto via via sempre meno. Nel XVI secolo, in Francia, la festa di San Valentino era legata a pratiche molto simili a quelle dei Lupercalia, con le donne costrette a cucinare e a prendersi cura di un uomo che gli era capitato tramite sorteggio. Poi ci si è avvicinatI alla festa odierna, un giorno dedicato alle coppie e in cui ci si scambiano regali. Soprattutto dal 1913 in poi, quando sono diventati comuni i biglietti d'amore. Da lì è stato un crescendo di rose, cuori e cene romantiche.

 

3 MESI DI DISCOVERY+ A 0,99 AL MESE  

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

Tutti i colori dell'Amore Discovery+