donne_oltre_il_confine _S01_IT_default_3840x2160_Art_No_Logo

Donne Oltre Il Confine: domenica 10 aprile alle 21.20 su Real Time e disponibile su discovery+

Real Time è al fianco delle donne in fuga dal conflitto russo-ucraino e racconta le loro storie nello speciale Donne Oltre Il Confine. Appuntamento a domenica 10 aprile alle 21.20 su Real Time e disponibile su discovery+.

Dal 24 febbraio 2022 le vite dei cittadini ucraini sono rimaste sospese. La guerra ha messo in fuga milioni di donne che con figli e nipoti hanno cercato riparo oltre il confine della propria terra. Molte di loro sono arrivate in Italia dove sono state accolte da parenti, amici e sconosciuti che sono diventati, improvvisamente, famiglia. Domenica 10 aprile alle 21:20 su Real Time va in onda “DONNE OLTRE IL CONFINE” l’instant doc scritto e diretto da Francesca Di Stefano con la collaborazione di Jlenia Currò, disponibile anche in streaming su discovery+, che racconta il conflitto russo-ucraino attraverso storie di donne che partono, in viaggio verso la salvezza e verso la loro nuova vita in Italia, e di donne che accolgono. Storie, spaccati di vita, paralleli, costruiti alternando interviste e materiale documentaristico volti a testimoniare un sentimento di resilienza forzata, ma anche storie di un Paese che si ritrova unito, da nord a sud, in un’ondata di accoglienza e solidarietà senza precedenti. 

DONNE OLTRE IL CONFINE: GUARDA QUI SOTTO IL DOCUMENTARIO DAL 10 APRILE

Era il 24 febbraio quando Katerina, una donna di 41 anni, insieme a sua suocera e le sue due bambine Anastasia e Alexandra sono partite da Kiev. Una coppia di amici le ha accompagnate in auto fino a Budapest e, da lì, sono arrivate in Italia in treno. Destinazione finale del viaggio: Benevento. Lì sono state accolte a casa di Nina, una loro zia di 65 anni. Anastasia e Alexandra hanno 12 e 10 anni e sono pattinatrici di velocità a livello agonistico. Tra i loro idoli c’è la campionessa italiana di pattinaggio Francesca Lollobrigida (medaglia d’argento e di bronzo ai Giochi Olimpici invernali di Pechino 2022) conosciuta durante una gara disputata in Italia un paio di anni fa. Nina, zia intraprendente, si rivolge alla campionessa su Instagram, chiedendole un aiuto per fare tornare le piccole in pista e Francesca risponde all’appello con affetto ed entusiasmo: le invita a Roma per un allenamento speciale e, grazie anche alla collaborazione della federazione, riesce a dare loro l’opportunità di continuare ad allenarsi. A Bari Antonello e Yulyia, sposati da 15 anni, insieme ai loro tre figli, ogni giorno apparecchiano la tavola per 8 persone in più. Antonello e sua moglie hanno accolto prima le due amiche del cuore di Yulya insieme ai loro figli, poi sono arrivate anche la madre e la sorella di Yulyia con i suoi nipoti. Ognuna di queste donne in fuga ha lasciato in Ucraina i mariti con cui parlano tutte le sere, e ogni videochiamata serve a farsi forza al di là e al di qua dei confini. A Rho, vicino Milano, è arrivata Yulia incinta di 9 mesi. È partita da Ternopil, tra Leopoli e Kiev, il giorno dello scoppio della guerra insieme alla figlia più grande, di 8 anni. Il marito è rimasto a combattere all’interno dei gruppi di Difesa Territoriale. Dopo 3 giorni in fila alla frontiera, Yulia ha guidato senza mai fermarsi per raggiungere sua madre che vive in Italia da 20 anni. Solo 24 ore dopo il suo arrivo a Milano ha partorito la piccola Nikole, la prima bambina nata in Italia da una donna che ha superato il confine per trovare rifugio dalla guerra nel suo Paese, citata dal Presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso del 22 marzo al nostro Parlamento. A Caserta, invece, c’è un piccolo pezzo di Ucraina. Ruslana, in Italia da 25 anni, ha fondato quello che ha chiamato “Villaggio dei cosacchi” un ristorante e bed and breakfast che si è trasformato in un vero e proprio centro di accoglienza per tante donne e bambini fuggiti dalla guerra. Ma l’impegno di Real Time non si ferma qui. Una speciale campagna dedicata, con protagonisti i volti più amati del canale, sarà in onda durante tutta la giornata per invitare il pubblico a dare il proprio contributo concreto a sostegno delle iniziative di Save the Children - l'Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio, nonché partner di Discovery -  a favore dei bambini colpiti dalla guerra in Ucraina e delle loro famiglie. Inoltre, domenica 10 aprile, i colori della bandiera ucraina vestiranno la bug di Real Time. “DONNE OLTRE IL CONFINE” (1 episodio da 56’) è scritto e diretto da Francesca Di Stefano con la collaborazione di Jlenia Currò. Real Time è visibile al Canale 31 del Digitale Terrestre, su Sky canali 160 e 161, tivùsat Canale 31. Lo speciale sarà disponibile in streaming su discovery+.